Duemilaquindici Merlot

  • L'annata

    Germogliamento lento per le basse temperature. La giusta alternanza sole/piogge di primavera e il clima fresco hanno favorito buona vigoria, foglie molto verdi, ottima fotosintesi. Il forte caldo in maturazione e le 2 sole piogge tra luglio e raccolta hanno determinato grappoli con acini molto piccoli, concentrati, ricchissimi in zucchero e polifenoli, ma anche carenza di azoto nei mosti e conseguentemente fermentazione alcolica lenta e terminata dopo quasi 2 anni! Buoni ma non eccelsi i valori aromatici e varietali, grandi invece potenza e persistenza del vino.

  • Il vino

    Diraspatura senza pigiatura e avvio fermentativo spontaneo in vasca d’acciaio. Macerazione sulle bucce per poco più di un mese, eliminazione della feccia grossolana e affinamento di 2 anni in barrique (nel corso dei quali si è completata la fermentazione alcolica). Altro affinamento di 8 mesi in vasca d'acciaio. Fermentazione malolattica spontanea. Niente collaggi, stabilizzazioni, filtrazioni o correzioni di cantina. E’ presente un naturale deposito in bottiglia, si consiglia di decantare prima del servizio.